martedì 10 novembre 2009

ditaloni rigati ai cachi e tonno




















4 cachi
400 gr di tonno
prezzemolo
aglio
olio
peperoncino
passata di pomodoro
1/2 kg di ditaloni rigati


Frullare i cachi spellati e il tonno, in una padella antiaderente metter un po' di olio, aglio, peperoncino e 4/5 cucchiai di passata di pomodoro e poi il frullato di cachi e tonno, cuocere giusto il tempo di scaldare.
Mettere a cuocere i ditaloni rigati e quando sono al dente, scolarli e mantecarli nella padella aggiungendo una manciata di prezzemolo fresco.
questa è un'antica ricetta romana, andrebbe servita in una terrinetta di coccio foderata di carta paglia
(la proporzione è un cachi ,una scatoletta di tonno da 80/100 gr.)

2 commenti:

sabrine d'aubergine ha detto...

Senti, io non amo i cachi (sono una delle pochissime cose che non mangio) ma questa tua ricetta è troppo intrigante, mi incuriosisce moltissimo... chissà che non provi a farmela! Originale, non c'è che dire...
A presto
Sabrine

kiattacicova ha detto...

nemmeno a me piacciono come frutta, ma se ti piace l'agrodolce questa ricetta non è male. Piace persino a mio figlio che non mangia quasi niente